Una soluzione…efficiente!

Oggi voglio parlare di uno strumento finanziario che per caratteristiche, tutele e struttura ritengo in assoluto il più efficiente per gestire i propri risparmi ed investimenti, specialmente in una situazione “particolare” come quella che stiamo attraversando: il fondo comune di investimento.

Partiamo dalla definizione: i fondi comuni di investimento sono strumenti finanziari (Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio, OICR) che raccolgono il denaro dei risparmiatori che affidano la gestione dei propri risparmi ad una società di gestione del risparmio (SGR) con personalità giuridica e capitale distinti da quelli del fondo. Il Decreto Legislativo n. 58/98 definisce il fondo comune di investimento come “il patrimonio autonomo, suddiviso in quote, di pertinenza di una pluralità di partecipanti gestito in monte”.

Raccolto il denaro presso i sottoscrittori i fondi comuni investono in valori mobiliari che costituiscono il patrimonio indiviso del fondo, di cui ogni risparmiatore detiene un certo numero di quote. Esistono varie tipologie di fondi comuni, i più noti sono i fondi monetari, gli obbligazionari, i bilanciati e gli azionari. Indipendentemente dalla tipologia di fondo, tutti i partecipanti hanno gli stessi diritti.

Perchè investire in un fondo comune di investimento è una soluzione efficiente?

I vantaggi sono molteplici, oggi mi soffermerò sui principali. A differenza di molti altri strumenti collocati a piene mani da banche, Poste e altri intermediari, i fondi comuni di investimento sono:

– TUTELANTI (separazione patrimoniale): la Legge sui fondi comuni d’investimento del marzo 1983 sancisce quanto segue: “Ciascun fondo comune costituisce patrimonio autonomo, distinto a tutti gli effetti dal patrimonio della societa’ di gestione e da quello dei partecipanti, nonche’ da ogni altro fondo gestito dalla medesima societa’ di gestione.” In pratica, investendo in un fondo non ci si espone al rischio emittente o di controparte della società che lo gestisce. Al contrario, se acquisto una singola azione o obbligazione della società XYZ sono legato (a diversi livelli) alla solvibilità della società XYZ. Inoltre, l’articolo 22 del Testo Unico della Finanza specifica che “… Su tale patrimonio non sono ammesse azioni dei creditori dell’intermediario o nell’interesse degli stessi, né quelle dei creditori dell’eventuale depositario o sub-depositario o nell’interesse degli stessi. …”. Dal punto di vista legale vi è, in conclusione, la massima tutela del capitale conferito;

– TRASPARENTI: il loro valore è controllabile quotidianamente e la normativa di controllo sull’operato dei fondi è assolutamente stringente. Le strategie di investimento sono note a priori tramite il Prospetto. I portafogli reali dei fondi devono corrispondere alle linee guida indicate nei documenti ufficiali e le società che collaborano con il Gruppo Azimut forniscono in totale trasparenza tutti i titoli in portafoglio. Un soggetto terzo rispetto alla società di gestione e all’investitore (la Banca depositaria) detiene fisicamente gli assets del fondo e verifica la coerenza del portafoglio rispetto alle indicazioni del prospetto;

– PRIVI DI RISCHIO EMITTENTE: investono in un numero elevatissimo di emittenti governativi e societari (a seconda della tipologia)pertanto non sono legati alla solvibilità di un un’unica controparte;

– AMPIAMENTE DIVERSIFICATI: oltre ad investire in molti emittenti investono in diversi mercati, asset class, valute, aree geografiche…;

– DINAMICI: le scelte sono delegate ad un team di gestione professionale che segue in tempo reale l’evoluzione dei mercati e agisce di conseguenza in maniera attiva per ottimizzare i risultati;

– SEMPRE LIQUIDABILI: proprio grazie alla quotazione giornaliera, il sottoscrittore può in qualsiasi momento conoscere il valore del proprio investimento e chiedere la liquidazione (in 5 giorni lavorativi sono sul conto corrente), salvo casi eccezionali espressamente disciplinati.

Dopo aver preso atto di questi vantaggi, diventa fondamentale selezionare tra l’infinita gamma di fondi che ogni Società di gestione mette a disposizione di noi Professionisti, le soluzioni più valide in termini di qualità gestionale, performance storiche, volatilità, rapporto qualità/prezzo, stile di gestione, reazioni nelle fasi di stress del mercato (sia positive che negative) e tanti altri fattori.

Ma più di ogni altra cosa è indispensabile utilizzare ed inserire, con il giusto peso nel proprio portafoglio e con l’aiuto di un buon Consulente, le soluzioni più adatte ai nostri obiettivi ed alle nostre esigenze.

Non esiste una soluzione valida “erga omnes”.

Diffida dunque dei “prodotti del giorno” e tocca con mano i benefici di una consulenza personalizzata e di un progetto di pianificazione finanziaria tagliato su misura per te!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...