I prelievi di massa in Grecia e la riserva frazionaria

L’instabilità politica in Grecia, unita alle recenti dichiarazioni di autorevoli esponenti politici ed economici che non considerano più un tabù l’uscita del Paese ellenico dall’area euro, ha spinto molti cittadini greci a recarsi agli sportelli e ai bancomat per prelevare i propri risparmi depositati in conto corrente.

Di sicuro sono finora almeno 800 i milioni di euro che i greci hanno ritirato dalle banche in questi ultimi tre giorni nel timore di un’imminente uscita della Grecia dall’eurozona, ma non si puo’ escludere che siano molti di piu’. A riferirlo è il sito on-line Reporter.gr secondo il quale, comunque, i banchieri stanno cercando di restare calmi affermando che non c’e’ stato sinora alcun assalto alle banche e probabilmente non ci sara’.

I responsabili degli istituti finanziari tranquillizzano anche circa i problemi di liquidità che le banche potrebbero avere a causa di forti prelievi in pochi giorni e assicurano che nei conti di aziende e privati cittadini presso le banche greche sono depositati oltre 165 miliardi di euro, ovvero quanto e’ rimasto dopo che avevano prelevato dai loro conti 72 miliardi a partire dal gennaio 2010.

Niente panico dunque e nessun allarmismo! 

Ma cosa succederebbe se i correntisti decidessero in massa di ritirare il proprio denaro dagli sportelli bancari?

A tal proposito mi viene in mente una scena del film Mary Poppins (molto meno nota della parte in cui la baby sitter più amata del mondo canta la canzoncina “basta un poco di zucchero e la pillola va giù”….) che spiega in buona sostanza il principio su cui si regge la cessione del credito da parte delle banche: è il principio della riserva frazionaria.

In origine le monete possedevano un valore intrinseco per il materiale di cui erano fatte. Risultava però molto scomodo per gli uomini d’affari girare con tutto quel metallo prezioso e decisero di depositarlo nelle banche a fronte di titoli che rappresentavano quelle somme.

I banchieri si accorsero che con questo sistema solo la minima parte del denaro depositato veniva ritirata perché i titoli venivano usati come strumento di pagamento. Decisero allora di utilizzare i depositi per concedere prestiti e finanziamenti tenendo solo piccola parte del denaro affidatogli dai clienti.

Questo meccanismo è ancora oggi alla base della riserva frazionaria: la percentuale dei depositi bancari che per legge la banca è tenuta a detenere sotto forma di contanti o di attività facilmente liquidabili. Tale riserva è l’insieme delle poste contabili che, in percentuale rispetto ai depositi, un istituto di credito non può erogare.

Cosa c’entra Mary Poppins? Questa scena mostra l’eventualità, improbabile ma non impossibile, che i correntisti vogliano in massa ritirare il proprio denaro causando il fallimento della banca.

http://www.youtube.com/watch?v=d07umzmzgjg

Occhio a fidarsi troppo delle banche dunque e di chi propone strumenti ad alto rendimento e a rischio zero…Meglio lasciare un importo corretto sul conto corrente per fronteggiare le spese di breve periodo e diversificare in maniera efficiente e consapevole i propri risparmi da dedicare agli investimenti di medio e lungo termine, ponendo la massima attenzione al rischio controparte e seguendo un progetto personalizzato di pianificazione finanziaria!

…E magari affidandosi ad un bravo consulente finanziario che opera per una società indipendente da gruppi bancari ed assicurativi… 😉

Perché, prendendo a prestito lo slogan del blog di educazione finanziaria “Io non ci casco più”, conoscere è la prima regola di difesa!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...